Giovanni Vanni

Medico per professione, Scrittore per passione

Ric. Letteratura

PREMI LETTERARI

Sebbene la sua carriera di scrittore e poeta è appena agli inizi, il dott. Giovanni Vanni vanta già notevoli riconoscimenti che la critica letteraria di varie parti d'Italia, gli ha già conferito per le sue poesie e i suoi racconti. Numerosi sono infatti i concorsi letterari in cui Giovanni Vanni si è classificato ai primi posti per le sue composizioni. Alcune sue opere sono presenti in diverse antologie.

  • Nel Gennaio 2008, Giovanni Vanni si aggiudica il premio speciale del 16° premio Letterario Internazionale"L'Artigiano Poeta" di Caltanissetta con la poesia "Filosofia di un inganno".
  • Nel Marzo_2008, Giovanni Vanni si classifica al 3° posto della sessione di narrativa del Premio Letterario"Vivendo-Scrivendo" con il racconto " I dialoghi del Pollaio " .
  • Nel Maggio_2008, la poesia " il carretto siciliano " si aggiudica il 3° posto nella sezione poesia inedita, della IX° edizione del Premio Letterario Nazionale di Poesia e Narrativa " Le_Muse-Pisa_2000 " presieduta dal prof. Alberto Casadei.
  • Nel Novembre_2008, la poesia "il massacro" si aggiudica il 2° posto alla II edizione del premio "Neruda"edito dalla EdiGiò di Vidigulfo (Pavia) con una significante motivazione:

" Una poesia di denuncia, forte sia nella forma che nel contenuto, che arriva come un sano pugno allo stomaco. Il tema della guerra viene sviluppato con la giusta dose di veemenza e intensità lirica, grazie anche ad immagini particolari ed efficaci. Chiusa allegorica molto bella e significativa, che impreziosisce ulteriormente l'opera. (Daniela Cattani Rusich)"

-Sempre nel Novembre 2008, la giuria del XIII Premio Letterario Internazionale " Città di Melegnano ", presieduta dal prof. Benedetto DI PIETRO e dalla dott.ssa Alessandra CRABBIA, ha assegnato al dott. Giovanni Vanni, il 3°posto per la sezione narrativa, per il racconto " Piripicchio " con la seguente motivazione:
" Desolata, tenera incisiva storia di un cane randagio, Piripicchio. Attraverso i suoi occhi innocenti e candidi, s'intravede la realtà di adulti crudeli, incostanti, a volte sfacciatamente stupidi, interessati all'animale per appagare il suo ego. Piripicchio riceve affetto soltanto quando serve e non è scomodo. Ma non è solo un cane, è un essere senziente che vive l'affetto, la violenza e l'abbandono con la purezza che gli umani non possiedono: attenderà in un canile l'impossibile ritorno dell'amato padrone.
Bravissimo l'autore, lodevole la sua comprensione e la sua profonda umanità. (Alessandra CRABBIA)"

-Nel Dicembre 2008, la critica letteraria premia nuovamente la poesia " il carretto siciliano ".
Si classifica infatti al 2° posto del Concorso Letterario " Duerre 2008 " di Roma.
Sempre nello stesso concorso, ma, nella sezione narrativa, Giovanni Vanni si aggiudica il 4° posto con il racconto " Carretti a confronto " .

-Sempre nel Dicembre 2008, la sua poesia "Occhi pallidi" viene premiata al concorso nazionale" Premio Natale " di Tremestieri Etneo (CT).

-Nel Gennaio 2009, la poesia "Carretti a confronto" ottiene un nuovo successo al 17° concorso internazionale " L'Artigiano Poeta " di Caltanissetta, classificandosi al 3° posto.

-Nel Febbraio 2009, Giovanni Vanni è finalista alla XIV edizione del  Premio Letterario Internazionale  "Jacques Prévert" di Melegnano, con la silloge "L'armonia del silenzio" .

-Nel Marzo 2009, diploma di merito, al "Premio AlberoAndronico" con la poesia "Il massacro"

-Nel Giugno 2009, il dott. Giovanni Vanni riceve il premio con menzione d'onore alla I edizione del Premio Letterario Internazionale di poesia " CONTEMPORANEI D'AUTORE " di Lecce, con la poesia
"Diario di un giovane antico" .

-Ancora nel 2009, Giovanni Vanni riceve il diploma d'onore ed il 4° posto al Premio Letterario "Giovane Holden" a Lucca, con la poesia "Diario di un giovane antico" .

-Nel Maggio 2010, ottiene la menzione di merito con proposta di pubblicazione, al premio internazionale "Mondolibro" con il libro inedito "Cavalli da tiro" .

-Nel Giugno 2010 a Lecce, al Premio Letterario Internazionale "Contemporanei d'Autore", ottiene la menzione d'onore con le poesie "Nassirija" e "Programma".

-Nel Luglio 2010, menzione d'onore , al "Concorso Contemporanei d'Autore" per la poesia "Nassisiya"

-Nell'Ottobre 2010, Giovanni Vanni, è finalista con proposta di pubblicazione, al concorso internazionale di poesia inedita "Il Federiciano" di Cosenza, con la lirica "Il faticoso vivere".

-Nel Novembre 2010, attestato di merito, al "Premio Nazionale Città di Civitavecchia" con la poersia "   

-Nel Dicembre 2010, al Premio Letterario "Città di Melegnano", ottiene l'attestato di merito per il racconto "Gli Angeli".

-Sempre nel Dicembre 2010, a Quartu Sant'Elena (Cagliari), riceve il 1°premio al Premio Letterario Internazionale "Poesia dell'anno" con la poesia "Ricordi di un sogno lontano".

-Ancora nel Dicembre 2010, al "Premio Neruda 2010" di Vidigulfo di Pavia, ottiene il 2° posto con la poesia "L'eccidio".

-Nel Marzo 2011, viene premiato con il 3° posto, per la poesia "Una città triste", all'11° Premio Internazionale "Poeti e scrittori siciliani" di Caltanissetta.

-Nel Marzo 2011, diploma di merito, al "Premio Nazionale AlberoAndronico" perle opere "Nassiriya" e "Piripicchio"

-nellAprile 2011, diploma d'onore con proposta di pubblicazione, al "premio Internazionale Toscana in poesia" perla poesia "Ricordi di un sogno lontano"

-Nel Maggio 2011, all'8° Premio Internazionale "Poesia dell'anno", a Quartu Sant'Elena (Cagliari), riceve la menzione speciale con la poesia "Una Cometa bionda".

-Nel Giugno 2011, al premio di poesia artistico letterario "Nicola Mirto 2011" di Alcamo (Trapani), è doppiamente premiato: Vincitore ex equo con la poesia "Babbo" e premio speciale con la poesia "Nassiriya".

-Nel Luglio 2011, alla 3° edizione del Premio Contemporanei d'Autore, riceve la Menzione d'Onore con la poesia "Il mio fiume, il mio mare".

-Nel Novembre 2011, si classifica 3° al concorso letterario internazionale Gateano CINGARI con la poesia " Una Cometa Bionda ". Le motivazioni: Versi del cuore e paesaggio lunare fanno di quest'opera una degna prosecutrice della migliore tradizione letteraria del nostro paese.Questi versi affrontano con garbo e delicatezza le difficoltà del vivere contemporaneo.........Ben sostenuto da uno stile elegante e colto, il verso libero possiede una potenza evocativa vigorosa e raffinata allo stesso tempo.(EnicaMoscato);

-Nel Marzo 2012, a Roma presso il Campidolgio, riceve, alla 5° edizione del Premio Nazionale "AlberoAndronico", il diploma di merito per l'opera "La verità e il tempo".

-Sempre nel Marzo 2012, pubblica il libro di poesie "L'armonia del silenzio" edito da Leonida-Reggio Calabria.

-Nel maggio 2012, è finalista alla 21° edizione del Premio Nazionale "Alessandro Manzoni" di Lesa-Lago Maggiore con la silloge di poesie inedite.

-Nel giugno 2012, terzo classificato, al "Premio Internazionale Gaetano Cingari" con la "Silloge inedita". Le motivazioni: La suggestiva e mai scontata poetica di Giovanni Vanni mette in evidenza una padronanza di linguaggio notevole e una scrittura ricca di elementi simbolici e immaginifici. La liricità dei suoi versi offre inoltre un'eterogenea forma di significato e un'immediata percezione emozionale.

-Nel maggio 2013 si classifica al 3° posto al Premio Nazionale "Alessandro Manzoni 2013" con la raccolta edita " L'armonia del silenzio " Editrice Leonida

-Nel giugno 2013 è 1° classificato al Premio Internazionale "San Valentino - poesia sull'amore 2013" con la poesia: " I sassi verdi delle mie colline "

-Nell'Agosto 2013, menzione d'onore, al "premioInteranzionale "Gaetano Cingari"er l'opera "Dieci giorni a Dakar"


 

-Nel Dicembre 2013 Attestato di meritoSegnalato con proposta di stampa al Premio Letterario Internazionale "Jacques Prévert 2013" con la raccolta di racconti "Cavalli da tiro".

- Nell'Aprile 2015, al "Premio Nazionale AlberoAndronico" La poesia "Cose amare stasera" viene premiata in Campidoglio a Roma

- Nel novembre 2016, al "Premio Internazionale Frate IIlaro del Corvo"- premio speciale della critica per il libro di poesie "Migrazioni"

-Nell'aprile del 2017, 2° classificato in Campidoglio, al "Premio Nazionale AlberoAndronico per il libro "Migrazioni"

-Nell'Aprile 2017, 4° classificato, al Premio Nazionale AlberoAndronico"  col racconto "Gitano" e 6° con la poesia "Cose amare stasera"